Atletica: povero LaShawn Merritt, allungarsi il pene è doping

Quando navighiamo in Internet e vediamo i banner “Pene più grosso?” o “Come allungare il pene”, ci chiediamo sempre, o almeno io me lo chiedo, ma chi mai avrà il coraggio di cliccarci sopra. E invece c’è chi lo fa e non sempre è il ragazzotto nerd o il quartantenne sfigato. Tocca anche ai campioni. Tutta questa premessa per arrivare al dunque. LaShawn Merritt, campione mondiale e olimpico dei 400 metri, è risultato positivo a uno steroide anabolizzante (Dhea) in tre controlli effettuati tra ottobre e gennaio. Ma cos’è questa sostanza? In pratica aumenta i livelli di estrogeni, testosterone e pregnenolone. Lo steroide anabolizzante in questione era presente in un prodotto farmaceutico che il buon LaShawn Merritt ha preso, ovviamente senza prescrizione medica, per aumentare le dimensioni del suo pene. L’avvocato del campione ha fatto sapere che il ragazzo ha accettato la sospensione cautelare e che è disperato. “Spero che tutti, dalla mia famiglia ai miei colleghi possano dimenticare un errore così stupido, egoista e immaturo – queste le parole di LaShawn – Qualunque sanzione riceverò non sarà mai pari all’umiliazione che sto provando”. E per una situazione di questo tipo non posso che dare ragione ed esprimere solidarietà a sto ragazzo. Perché va bene il doping ma che anche tutto il mondo sappia che non è soddisfatto del suo pene, beh questo è un po’ troppo per chiunque.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment