Brasile 2014, Prandelli si sbilancia sui convocati: “Balotelli sicuro, Cassano in corsa, Totti e Toni no”

Un mese e mezzo all’inizio del Mondiale, ma molto meno alle convocazioni ufficiali dei 23 che il nostro ct Cesare Prandelli deciderà di portare con sé in Brasile. Martedì 13 maggio Prandelli dovrà consegnare alla Fifa la lista dei 30 pre-convocati, entro il 2 giugno dovranno poi essere fatti 7 tagli per arrivare ai 23.
Intanto il nostro commissario tecnico, intervistato dal Corriere della Sera, si sbilancia per quanto riguarda gli attaccanti. “Balotelli a volte sbaglia, ma a lui non rinuncio. Ha segnato 14 gol con la maglia della Nazionale, non sono pochi. Per il resto, sono contento di avere ancora dei dubbi: Destro e Immobile sono usciti dal guscio, mentre Cassano sta avendo una continuità importante“. Chi rischia di vedere sfumare il Mondiale è Giuseppe Rossi, ancora in fase di convalescenza dopo il grave infortunio: “lo aspettiamo come sempre, ma il tempo inizia a stringere” dice Prandelli che chiude in maniera quasi definitiva alle ipotesi Totti e Toni. “Non li voglio bistrattare, ma se saremo in emergenza saprò dove andare a pescare“.
Dunque rimane ancora tutto aperto nel reparto avanzato, così come anche per quanto riguarda difesa e centrocampo: vediamo reparto per reparto chi è sicuro di andare in Brasile e chi invece dovrà aspettare con ansia di vedere il proprio nome tra i 30 scelti da Prandelli il 13 maggio.

SICURI DI UN BIGLIETTO PER IL BRASILE

italia sicuri

Buffon (portiere)
Sirigu (portiere)

Chiellini (difensore)
Bonucci (difensore)
Barzagli (difensore)

Pirlo (centrocampista)
De Rossi (centrocampista)
Thiago Motta (centrocampista)
Marchisio (centrocampista)
Montolivo (centrocampista)
Candreva (centrocampista)

Balotelli (attaccante)
Cerci (attaccante)

CHI SI GIOCA I RESTANTI POSTI

AC Siena v Pescara - Serie A

In porta si giocano l’ultima maglia il genoano Perin (favorito), l’emergente 17enne dell’Udinese Scuffet e il sempre affidabile Mirante del Parma.

paletta

In difesa rimane un posto da centrale e se lo giocano Paletta, Astori e Ranocchia, mentre per i terzini siamo in alto mare: a destra in corsa rimangono De Sciglio, Abate, Maggio, l’oriundo Romulo e Darmian. A sinistra si giocano i due posti utili Pasqual, Criscito e Antonelli.

giaccherini

A centrocampo il ct ha le maggiori certezze, restano solo due posti e con ogni probabilità saranno per Verratti e Giaccherini. Possibili alternative Parolo e Florenzi.

immobile

Ed eccoci all’attacco, reparto in cui Prandelli ha molte alternative e che facciamo fatica, almeno per ora, a comporre: andiamo dunque a sensazione. Quattro i posti liberi e stando al modo di giocare dell’Italia ci sarà spazio per due sole punte centrali tra Gilardino, Destro e Immobile. Gli altri due usciranno da questa lista, in ordine di probabilità: Insigne, Diamanti, Cassano, Rossi, Osvaldo e Berardi.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment