Calcio: 25 anni fa la tragedia dell’Heysel

Quel mercoledì 29 maggio 1985 ero un ragazzino e nemmeno sapevo cosa fosse l’Heysel. Sapevo solo che si giocava la finale di Coppa Campioni tra Juventus e Liverpool e io non volevo assolutamente perderla. E allora i miei ricordi cominciano da un divano davanti alla tv e da strane immagini che cominciano a scorrere sullo schermo. L’allora telecronista comincia a parlare di disordini e di preoccupazioni. Arrivano le prime voci di morti e un conteggio che comincia a salire.
La ricostruzione dei fatti nel tempo si è chiarita. Circa 1 ora prima dell’inizio della partita, alcuni supporter inglesi cercarono il contatto con gli juventini stipati nella tristemente famosa curva z dello stadio Heysel di Bruxelles. Ne seguì un fuggi fuggi generale che fece crollare la tribuna provocando la morte di 39 persone, 32 delle quali italiane. La gara si giocò comunque per ragioni di ordine pubblico e la Juve vinse per 1-0 con rigore di Platini ma per me e credo per tutti l’Heysel è il nome di una tragedia non lo stadio di un trionfo.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment