Calcio: Balotelli-Mourinho, chi se ne vuole andare? E il Milan aspetta Mario

Ancora una volta Mourinho contro Balotelli e ancora una volta le polemiche travolgono l’Inter, capolista in Italia e unica nostra squadra ancora in corsa in Champions League. Questa volta la crisi tra i due è nata per una presunta febbre con la quale il ragazzo sarebbe sceso in campo domenica scorsa contro il Genoa. Malessere anche ammesso da Branca in tv.

Sembrava tutto tranquillo ma in settimana il tecnico portoghese ha rotto il silenzio stampa per smentire questa febbre e due giorni dopo ecco la mancata convocazione. Ufficialmente per una botta al ginocchio ma la coincidenza è davvero strana. Questi continui scontri tra le due personalità più forti ed esuberanti dell’Inter però non possono essere un caso. I sospetti che siano preparati ad hoc aumentano.

Prendiamo Mourinho. Da tempo fa sapere di non trovarsi bene in Italia o nel calcio italiano, il suo nome è finito sul taccuino del Real Madrid che dovrà a fine anno sostituire il disastro Pellegrini, sta stuzzicando tutti arbitri e avversari creandosi intorno un clima ostile e mettendo spesso in difficoltà il suo presidente Moratti.

Anche Balotelli non fa nulla per maturare: in campo provoca gli avversari, spesso è indolente e non esulta mai quando segna. E poi, onta peggiore per un interista, non ha mai messo da parte il suo tifo per il Milan e si è fatto beccare pure a vedere Milan-Novara e Milan-Manchester, quasi a non voler nascondere il suo amore per i colori rossoneri. In più l’attaccante nerazzurro ha un nuovo agente, Mino Raiola, lo stesso di Ibrahimovic (sappiamo quindi di che pasta sia fatto) e il tam tam che gira in ambienti milanesi racconta di un Galliani che sta facendo il diavolo a quattro per portarlo sull’altra sponda del naviglio arrivando addirittura a proporre uno scambio con Pato.

Analizzando tutto questo sembra proprio che i due siano colpevoli, ma ci sono anche altri lati della vicenza. Mourinho con il suo modo di essere ha compattato attorno a se tutti gli interisti, sempre più innamorati di lui, e i risultati oltretutto non mancano. Balotelli invece ha deciso gare importanti, anche in Champions, spesso è l’uomo che cambia le partite ed è il nuovo amore incondizionato di Moratti che non lo lascerebbe mai andare via, figuriamoci al Milan. La convivenza fra i due però sembra però difficile. Serve che qualcuno faccia un passo indietro. Ma chi dei due?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment