Calcio: i voti della prima giornata di A

Sarà l’effetto Ibrahimovic ma la serie A di quest’anno dopo la prima giornata sembra già un campionato davvero nuovo. Il Milan dopo anni di vacche magre, con lo svedese solo in tribuna ha strapazzato il Lecce, l’Inter del “triplete” ha fatto uno 0-0 squallido a Bologna contro una squadra senza allenatore mentre la Roma, lo scorso anno brillante seconda, si è fatta inchiodare sullo 0-0 casalingo dal Cesena. L’unica uguale allo scorso anno è stata la Juventus. Aveva chiuso con una sconfitta (3-0 contro il Milan) e ha ricominciato alla stessa maniera perdendo 1-0 a Bari.

Ecco i miei voti di questa prima giornata:

Ibrahimovic 10: con la sola presenza in tribuna ha trasformato il Milan da squadretta a squadrone. Vediamo se anche in campo avrà lo stesso effetto.

Giovinco 9: incanta tutti con i suoi numeri nella prima vittoriosa dal suo Parma (2-0 al Brescia). Forse erano i colori bianconeri ha neutralizzare i poteri della formica atomica

Bologna 8: senza un allenatore e con una squadra non proprio irresistibile ha fermato i campioni d’Europa. Adesso vediamo come continuerà con un nuovo mister.

Genoa 7: squadra rivoluzionata e tifosi eccitatissimi ma la prima è andata bene. E vincere a Udine non era mica facile.

Sampdoria 6: contro la Lazio non ha brillato particolarmente ma dopo l’eliminazione dalla Champions serviva una vittoria, e vittoria è stata.

Palermo 5: mi aspettavo molto dai rosanero e invece nella prima si fermati sullo 0-0 contro il Cagliari. L’alibi è la stanchezza post Europa League ma per non fare arrabbiare Zamparini ci vuole qualcosa di meglio.

Roma 4: Subito in campo il tridente Totti, Vucinic e Menez e subito… nessun gol contro il neopromosso Cesena. Ok i romagnoli potrebbero essere la sorpresa dell’anno ma la Roma è partita decisamente male.

Inter 3: il voto include anche la sconfitta in Supercoppa. Certo come partenza dopo il triplete non è esattamente il massimo. Ci sono due settimane libere ora per sistemare tutto.

Vargas 2: deve essere uno dei punti saldi della Fiorentina del nuovo corso Prandelli. Non può permettersi altre sciocchezze come l’espulsione che ha subito contro il Napoli.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment