Calcio: il 31 marzo finisce la gloriosa storia dei Rangers Glasgow

Il calcio mondiale sta per perdere uno dei suoi club più gloriosi e antichi. Il 31 marzo – a meno di miracoli dell’ultimo momento – sarà sancito il fallimento che chiuderà di fatto la storia dei Rangers Glasgow dopo ben 139 anni di vita con ben 115 trofei vinti in totale. Il motivo? Una crisi economica e un debito nei confronti del fisco britannico per oltre 100 milioni di euro. L’ultimo di questo mese scadrà il termine per il pagamento della somma, e nessun investitore ha presentato alcuna offerta per rilevare il club e coprire il disavanzo.Sarebbe un po’ come se in Italia sparissero Juventus o Milan.

Non sono bastate le raccolte fondi dei tifosi (l’ultima legata al video We don’t Walking way) o la decisione di alcuni calciatori di ridursi lo stipendio del 75% o di giocare gratis, come la bandiera Mcculloch. Non c’è stato nulla da fare e ora il club dei protestanti di Glasgow se andrà bene, ricomincerà dalla quarta divisione scozzese, probabilmente con un nome diverso.

I giocatori dei Rangers però hanno fatto in tempo a regalare un’ultima soddisfazione ai loro tifosi: la vittoria per 3-2 nell’Old Firm, il derby di Glasgow contro gli odiati rivali cattolici del Celtic.

Ecco lo spettacolo dei tifosi dei Rangers Glasgow prima dell’ultimo Old Firm della storia

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment