Calcio: l’Inter recupera terreno

La 14esima giornata sorride all’Inter che prende punti a tutte le altre favorite per lo scudetto. Con il 5-2 sul Parma i nerazzurri si portano a -7 dal Milan, a -4 dalla Lazio, a -1 dalla Juventus e a +1 sulla Roma. Un risultato di per sé non sorprendente ma che premia una squadra quella di Benitez in gravissima difficoltà tra infortuni (i vari Julio Cesar, Maicon, Milito, Samuel ecc. ecc.) e squalifiche (Eto’). C’è stata un po’ di fortuna (vedi i primi due di Stankovic, a cui do un dieci per la tripletta) ma l’Inter si merita un bell’8.

Solo mezzo punto in meno per il Milan che a Genova contro la Sampdoria ha dominato come non gli capitava da qualche tempo. I rossoneri hanno pagato davvero cara l’unica disattenzione della partita di Thiago Silva che ha esaltato il fiuto del solito Pazzini ma la prestazione è stata confortante. La strada intrapresa da Allegri sembra quella giusta e non sembra prevedere Ronaldinho ormai messo in disparte dall’ex allenatore del Cagliari.

Non me la sento di bocciare la Lazio fermata in casa dal Catania. I biancocelesti non hanno la rosa per continuare a viaggare a mille all’ora e non mi sorprende che ogni tanto tiri un po’ il fiato.

Alla Juventus non posso dare più di uno striminzito 6. Con la Fiorentina è stata certo un po’ sfortunata ma il gioco non è stato fluido come in altre gare. Considerando poi le tante assenze dei viola (da Mutu a Montolivo), Delneri non può certo essere soddisfatto. Urgono assolutamente rinforzi in attacco e sulle fasce difensive.

Gravemente insufficiente la Roma che a Palermo ha preso una scoppola che il 3-1 per i siciliani non sottolinea abbastanza. I giallorossi, a parte i primi 15 minuti, sono tornati a essere la squadra molle di inizio stagione. Ranieri potrebbe dover essere costretto a fare scelte dolorose: Totti in questo momento è più un danno che altro (il gol è stato assolutamente inutile) e lo stesso si può di altri totem come De Rossi, Pizarro e Mexes.

Il voto più alto della giornata 8,5 lo do proprio al Palermo. Squadra magari poco costante ma che quando è in serata con tre splendidi giocatori come Ilicic, Pastore e Miccoli fa scintille. Se Delio Rossi riuscisse a far fare ai suoi un salto di qualità, più mentale che fisico, i rosanero potrebbero assolutamente dire la loro anche per la lotta scudetto-

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment