Calcio: si rinnova il duello Milan-Napoli

Il campionato di serie A fa un salto indietro nel tempo e rivive la fine degli anni 80 con Milan e Napoli a dividersi i primi due posti della classifica. Allora la sfida era tra il gioco dei rossoneri che comunque avevano tanti fuoriclasse (Baresi, Gullit, Van Basten) e le invenzioni di un fenomeno (Maradona). Oggi l’individualità di spicco ce l’ha Allegri (lungi da me però fare paragoni con Don Diego) in Ibra che scoperchia, lui di potenza, le difese avversarie mentre Mazzarri ha costruito una squadra compatta con tre stoccatori come Hamsik (ultimamente non brillantissimo), Lavezzi e Cavani. I rossoneri hanno ripreso a vincere nonostante le tante assenze e hanno ancora i 4 punti di vantaggio i partenopei invece confermano di essere davvero sempre sul pezzo. Due squadre piuttosto continue in un campionato nel quale due delle favorite come Roma e Inter vanno avanti a corrente alternata. A essere in striscia vincente adesso sono i giallorossi che infatti sono vicini alla vetta, -6. I nerazzurri invece il loro filotto lo hanno interrotto a Udine di fronte alla squadra più in forma del momento e ora sono staccati di 9 lunghezze dai cugini anche se resta da recuperare una partita fondamentale. Lazio e Juventus invece sembrano avere alzato bandiera bianca e ora per infilarsi anche in zona Champions League devono ritornare a correre.
Ma non c’è solo un campionato equilibrato e interessante, quest’anno c’è anche una Coppa Italia da seguire con sfide succosissime. Si parte stasera col quarto meno affascinante Palermo-Parma alle 21. Ma già domani ne vedremo delle belle con Sampdoria-Milan (17.30) e Napoli-Inter (20.45). Giovedì poi altra sfida ad alto livello: Juventus-Roma alle 20.45.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment