Calcio: Svizzera-Italia 1-1, le pagelle

Nulla di trascendentale, ma l’Italia nell’amichevole contro la Svizzera a Ginevra ha riscattato la sconfitta di giovedì contro il Messico. Contro gli elvetici è finita 1-1 nonostante le seconde linee messe in campo da Lippi, o forse grazie alle seconde linee. Ecco comunque i miei voti:

Marchetti 6: incolpevole sul gol, inoperoso fino al 90′ poi pronto nel finale a salvare il risultato.

Maggio 6: bene in fase offensiva, anche se con diversi errori di appoggio, spesso ingenuo quando difende. Del resto non è abituato a fare l’esterno basso in una difesa a 4. Una prova comunque positiva: potrebbe essere lui il Grosso del 2010.

Zambrotta 6,5: disastroso contro il Messico, a Ginevra ci mette orgoglio e sagacia tattica. Non spinge mai ma dietro salva situazioni intricate. (dal 37′ st) Criscito sv: gioca poco ma fa in tempo a prendersi qualche scarpata

Chiellini 6,5: subito pronto nonostante arrivi da un infortunio.

Bocchetti 6: abbastanza preciso anche se gli avversari non sono irresistibili. Tutto sommato mi ha fatto migliore impressione rispetto al Bonucci dell’altra sera.

Gattuso 7: la sorpresa della serata. Torna a essere il trascinatore dell’Italia. Cuore e orgoglio sono quelli che non si vedevano da un paio d’anni anche se il piede resta non raffinato. (41′ st) Iaquinta sv.

Palombo 6,5: mi è piaciuto. Timido nel primo tempo, nella ripresa era ovunque. Apprezzabili anche un paio di aperture. Io punterei su di lui. (dal 41′ st) De Rossi sv.

Montolivo 5,5: lascia intravvedere il suo potenziale però tirando le somme non è che combini molto di buono. Mi aspetto che faccia un ulteriore salto di qualità. Può e deve essere il nostro faro in assenza di Pirlo.

Cossu 5,5: sempre in movimento ma tocca pochi palloni ed è molto timido. Difficile pensare a lui come sostituto di uno tra Pirlo e Camoranesi. (dal 1′ st) Pepe 5,5. il cuore lo mette sempre ma resto dell’idea che non sia da nazionale per quanto riguarda le qualità tecniche e per il ruolo che deve coprire.

Quagliarella 6: gol a parte non è che combini molto. Probabilmente penalizzato dal ruolo. (21 st) Di Natale 5,5: ancora arrugginito. Speriamo che ritrovi la condizione in tempo per i Mondiali.

Pazzini 5,5: lotta, corre, protesta ma non la piglia mai. Rimandato. (32′ st) Gilardino sv.

Lippi 5,5: sicuramente la squadra sta crescendo e questo spiega il voto non completamente negativo. Non mi convince il modulo di gioco che ci porta a creare pochi pericoli agli avversari.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment