E’ davvero utile l’arrivo di Borriello alla Juventus?

Marco Borriello primo acquisto del mercato di gennaio della Juventus ha lasciato perplessi molti tifosi e addetti ai lavori.
Onestamente io sono uno di questi. Non discuto il valore dell‘ex centravanti di Milan e Roma – è sicuramente un buon attaccante – il mio dubbio riguarda la necessità della squadra di Conte di avere un giocatore in più in un settore, l’attacco, in cui il problema è decisamente l’abbondanza – mentre rimane decisamente sguarnito il reparto difensivo (servono un centrale e un terzino sinistro). Per il ruolo da prima punta nella rosa bianconera ci sono già 4 alternative Matri, Quagliarella, Iaquinta e Toni senza contare Amauri (fuori rosa da tempo) e all’occorrenza Vucinic che Conte impiega più lontano dalla porta.

Avrei capito l’acquisto di un attaccante se fosse stato un top player alla Tevez – ma Borriello non lo è e lo ha dimostrato in maglia rossonera o giallorossa – se fosse stato molto giovane (Borriello ha 29 anni) o al massimo se fosse arrivato dopo le cessione di almeno tre degli altri centravanti in rosa, ma al momento l’unico che pare sia vicino alla partenza sembra essere Amauri.

Conte spera in un impatto di Borriello alla Pirlo. “Cosa abbiamo visto in Borriello che al Milan non avevano visto? Speriamo le stesse cose che abbiamo visto in Pirlo”, ha detto il tecnico bianconero. I due però non sono nemmeno paragonabili e non parlo di ruolo ma di carriera. Pirlo è sempre stato un numero 1 al mondo ma aveva finito il suo ciclo in rossonero, Borriello semplicemente non è stato ritenuto dal club di via Turati un titolare da Milan e perché a quasi 30 anni dovrebbe esserlo da Juve?

Intendiamoci, non penso che ingaggiare Borriello sia un errore: arriva praticamente gratis – in prestito con diritto di riscatto eventualmente a giugno – e in più può risolvere qualche partita con la sua forza fisica e con il suo colpo di testa. Più probabilmente l’acquisto dell’ormai ex centravanti della Roma risponde a delle logiche di mercato particolari. Magari grazie a lui la Juve avrà uno sconto per un altro giallorosso, Pizarro, che potrebbe essere un validissimo vice-Pirlo. Mah, siamo appena al primo giorno di mercato di gennaio: abbiamo un mese per capire meglio cosa c’è dietro all’arrivo di Borriello a Torino.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment