Ecco Milan-Juventus, il match scudetto 2012

Arriva Milan-Juventus. Stasera a San Siro il match che può dare una svolta a una stagione e dare finalmente un volto nitido alla favorita per lo scudetto del 2012.

E’ difficile fare un pronostico perché le due squadre arrivano in un buon momento sia fisico sia psicologico.

Certo, i rossoneri sono largamente rimaneggiati: Allegri non può contare su due uomini chiave come Ibrahimovic e Boateng e anche a centrocampo ha gli uomini contati con le assenze di Aquilani e Seedorf. In attacco si rivede Pato mai convincente in questa stagione. Sarà al fianco di un Robinho che sembra finalmente aver ritrovato il suo gioco e un minimo di vena realizzati.

Conte invece non ha nessun problema, solo qualche dubbio di formazione. Detto che punterà sul 3-5-2 che in questo momento sembra il suo modulo di riferimento, il tecnico bianconero deve sciogliere due riserve: chi affiancherà Vucinic in attacco tra Matri e Quagliarella e chi occuperà la fascia sinistra (favorito Pepe su Extigarribia e De Ceglie).

Al di là di infortuni e problemi vari di formazione, nelle ultime 2 partite e mezzo il Milan ha dato una dimostrazione di forza impressionante. Gli ultimi 15 minuti di Udine, il 4-0 all’Arsenal e il 3-1 a Cesena hanno fatto rivedere una squadra rossonera al Top, solida in difesa e brillante in attacco. Soprattutto la partita con gli inglesi ha fatto paura a mezza Europa. Unico dubbio, la forza degli avversari. Arsenal e Cesena non stanno proprio vivendo un buon momento (i romagnoli hanno appena esonerato il secondo tecnico stagionale) e quindi la truppa di Allegri corre il rischio di sopravvalutare questi due roboanti successi.

Il Milan ha un buon collettivo con alcune individualità importanti sia in attacco sia in difesa. La Juventus ha un faro, Pirlo, un gioco più corale e bello da vedere e soprattutto più costanza dei rossoneri. In stagione non ha ancora perso una partita, gioca sempre bene, con qualsiasi modulo Conte la metta in campo, ha sempre gli stessi pregi e il solito difetto: convincente con le grandi, dimostra di fare tanta fatica con le piccole.
I precedenti stagionali dicono che la squadra bianconera si trova bene contro il Milan. Due vittorie su due e due negli scontri diretti, entrambe arrivate con dimostrazioni di forza che potrebbero incidere sulla testa degli avversari.
Tra poche ore ci capiremo un po’ di più e avremo la nostra favorita per lo scudetto anche se, c’è da dirlo, comunque vada, la volata tricolore non si fermerà certo qui.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment