Formula 1: Gp Cina, Button vince tra pioggia, safety car e penalizzazioni varie

Bisognerebbe dire ai Gran capi della Formula 1 di smettere con le incomprensibili modifiche regolamentari e con le varie pensate per cercare di rendere spettacolare questo sport. La chiave è la pioggia e quindi che facessero un patto con Dio: la domeniche di F1 deve buttare giù acqua!
A parte gli scherzi gara pazza e molto spettacolare a Shanghai dove si è disputato il Gran Premio della Cina, quarto appuntamento del Mondiale. Pioggia a intermittenza, safety car e gran via vai nei box per il continuo cambio gomme e per le varie penalità inflitte dai giudici di gara. Trionfa la McLaren con il campione del mondo Jenson Button che vinto per la seconda volta in stagione precedendo il compagno di squadra Lewis Hamilton. Terzo posto per la Mercedes di Nico Rosberg. Quindi Alonso sulla prima delle Ferrari penalizzato dai giudici per una partenza anticipato. Quinto posto per la Renault di Kubica davanti alla Red Bull di Vettel che era partito dalla pole. Nono invece l’altro Ferrarista Felipe Massa che proprio nell’ultimo giro ha superato Michael Schumacher, in grave difficoltà per tutta la gara. In classifica generale vola al comando Button con 60 punti, dieci in più di Nico Rosberg. Poi Hamilton e Alonso con 49. Il prossimo Gp in Spagna il 9 maggio.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment