Formula1: 2012 all’insegna delle novità

Sarà un 2012 ricco di novità quello che attende il circus della Formula1. Il Consiglio Mondiale della Fia, riunitosi a Nuova Dehli, in India, ha innanzitutto deciso la reintroduzione di una sessione di test, articolata su tre giornate, durante lo svolgimento del campionato, oltre ai tradizionali test invernali.
Per quanto riguarda le gomme, i piloti potranno utilizzare tutti i set a dispsizione già a partire dall’inizio delle prove libere, mentre prima della modifica regolamentare, era consentito l’impiego di soli 3 set.
In gara, durante il regime di safety car, i piloti doppiati potranno recuperare il giro e collocarsi in fondo alla fila: in questo modo, i leader potranno ripartire senza essere ostacolati dalle monoposto più lente.
La durata totale di ogni Gp, inoltre, non potrà superare le 4 ore per evitare che, in caso di sospensioni prolungate, le corse diventino vere e proprie maratone.
Capitolo calendario: confermato il Gran Premio degli Stati Uniti, nonostante i dubbi legati al ritardo nei lavori per la realizzazione del circuito di Austin, in Texas. C’è anche il Bahrain, gara cancellata nel 2011 per l’instabile situazione interna del Paese asiatico. Si parte dunque il 18 marzo in Australia, per finire il 25 novembre in Brasile. La tappa italiana, a Monza, è fissata per il 9 settembre.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment