Giro d’Italia: Nibali stupisce tutti

L’Italia che ama il ciclismo ha scoperto finalmente il talento di Vincenzo Nibali. Siciliano, 25 anni, è riuscito a vincere da campione la 14esima tappa del Giro d’Italia con arrivo ad Asolo. Nibali è andato forte in salita, staccando tutti sul Monte Grappa, fortissimo in discesa, e poi ha mantenuto alla grande in pianura. La maglia rosa è lontana (sulle spalle di David Arroyo) per colpa di quella sorta di suicidio collettivo nella tappa dell’Aquila, ma il sapore di questo successo ci esalta facendoci sperare di aver trovato finalmente un nuovo campione italiano per le grandi corse a tappe. Domani c’è già un controprova importante con l’arrivo sul terribile Monte Zoncolan ma comunque andrà niente potrà toglierci dalla testa di aver scoperto uno dei possibili dominatori dei prossimi anni.
La sensazione oltretutto è di avere di fronte un campione pulito: è cresciuto di anno in anno e non ha avuto uno di quegli sbalzi sorprendenti che hanno caratterizzato alcuni dei migliori negli ultimi anni. Sulla sua onestà c’è chi metterebbe sul fuoco anche una mano come l’amico e collega Andrea Berton, che ogni giorno potete sentire nelle telecronache su gazzetta.it. Quindi comunque vada: forza Nibali!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment