Inter: niente Atalanta per Balotelli, Moratti lo manda a casa

La storia di Mario Balotelli all’Inter probabilmente è finita questa sera. Supermario ha lasciato il ritiro di Appiano Gentile su decisione del patron Moratti. Niente Atalanta per lui, ufficialmente per evitare tensioni in una partita ufficiale. Gli spifferi da casa Inter invece dicono che le sue scuse di oggi non sono piaciute: sono apparse tardive, false e poi compagni e Mourinho pare non abbiano apprezzato il riferimento alle urla dell’allenatore tra le cause che gli hanno provocato disagio in Inter-Barcellona. Il numero 45 nerazzurro torna a casa secondo me per le parole del suo agente Mino Raiola “ormai e’ una situazione persa, una spirale negativa” e anche per il messaggio che la curva nord ha scritto sul suo sito e che si concludeva con questa eloquente frase “Per noi non esisti più caro Mario, e con questa nostra, ti diciamo addio. Grazie… no, quello proprio non ce la sentiamo…”. Moratti ha fatto uno più uno e ha deciso (da solo, Mourinho lo ha saputo solo qualche minuto dopo) per il bene della squadra di rinunciare a Balotelli. “Mario Balotelli ha lasciato il ritiro dell’Inter ad Appiano Gentile in seguito a un colloquio col presidente Massimo Moratti. La decisione del presidente è maturata al fine di evitare tensioni in occasione della partita con l’Atalanta”, si legge sul sito ufficiale nerazzurro. E chissà che queste fantomatiche tensioni saranno quelle che lo porteranno via definitivamente dal nerazzurro, magari al Barcellona come sussurrano gli esperti di mercato, o magari al Milan, sua squadra del cuore che farebbe carte false per provare a gestire questo talento così complicato.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment