Marchionne vs Ecclestone, Ferrari contro le nuove Qualifiche

I team di F1 hanno approvato la scorsa settimana un nuovo format ad eliminazione diretta per le Qualifiche. Un tentativo di rendere meno scontata la costruzione della griglia di partenza.

[fbvideo link=”https://www.facebook.com/ScuderiaFerrari/videos/1233322126697409/” width=”600″ height=”400″ onlyvideo=”1″]

L’introduzione del nuovo format era prevista già dal Gran Premio d’Australia, ma l’iniziativa è stata subito stoppata a causa di un problema tecnico: l’azienda di Bernie Ecclestone, la FOM, non avrebbe fatto in tempo a preparare e collaudare il software di cronometraggio.

Un ritardo provvidenziale visti i dubbi e le perplessità che stanno emergendo dai rappresentanti di alcuni team.

La voce più autorevole è quella di Sergio Marchionne, Chairman della Ferrari. Parlando a margine del Motor Show di Ginevra Marchionne he espresso la sua contrarietà a queste modifiche: “Penso ci sia bisogno di discutere ancora di questo nuovo formato di qualifica” ha detto alla stampa “Dobbiamo stare attenti a non sconvolgere il sistema. Non sono certo che la Ferrari possa accettare le idee di Bernie. Abbiamo bisogno di capire meglio e non credo che tutte le squadre siano d’accordo con questa proposta.”

In effetti anche la Mercedes, seppur in maniera meno esplicita, non sarebbe molto favorevole a varare questo tipo di rivoluzione sportiva.

Marchionne si è detto soddisfatto dei progressi che la Ferrari ha fatto con la SF-16H, ma resta convinto che la Mercedes non abbia ancora mostrato tutto il suo potenziale.

“I risultati che ho visto al primo test di Barcellona sono incoraggianti”, ha detto Marchionne “La nostra macchina è competitiva ed i nostri piloti sono fiduciosi. Resta ancora tantissimo lavoro da fare per completare lo sviluppo in tempo per la gara di Melbourne”.

L’ottimismo non manca, ma c’è anche la consapevolezza che il gap con la Mercedes è ancora lontano dall’essere colmato. L’obiettivo iniziale dichiarato da Marchionne è quello di conquistare almeno la prima fila in griglia e magari lottare alla pari durante la gara.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn