La Marussia dice addio alla Formula 1

Niente iscrizione alla stagione 2015 di Formula 1 per il team Marussia (recentemente cambiato in Manor in seguito al fallimento dichiarato nel 2014 da Marussia Motors). La scuderia anglo-russa non ha passato l’esame dello Strategy Group, la commissione composta da Ferrari, Mercedes, Red Bull, McLaren, Williams e Force India. I rappresentanti della Manor avevano chiesto una deroga sull’applicazione delle nuove regole varate dalla FIA per poter schierare in pista la stessa vettura del 2014. Per la concessione della deroga serve l’unanimità di voto dello Strategy Group, ma alcune scuderie si sono dichiarate contrarie.

La ex Marussia contava parecchio sull’iscrizione al campionato soprattutto per poter mettere le mani sui circa 45 milioni di euro che gli spettano come nono classificato nella graduatoria Costruttori 2014. I soldi saranno quindi ripartiti tra le altre scuderie e secondo i più maligni questo è uno dei motivi per cui lo Strategy Group non ha concesso alcuna deroga.

Marussia ko e anche Caterham definitivamente out. Il campionato 2015 partirà con 18 vetture, ma le prossime settimane potrebbero riservare altre “sorprese”.

Questo il tweet con cui la Marussia rese omaggio a Jules Bianchi vittima di un gravissimo incidente durante il GP del Giappone a Suzuka.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment