Libri: Doriani d’Argentina di Alberto Facchinetti

Una certa affinità elettiva, se non proprio una diretta filiazione, continua a mantenersi tra gli emigrati genovesi che sbarcarono alla foce del Rio della Plata e chi porta sulla maglia lo stemma orgoglioso del Baciccia, l’intrepido lupo di mare blucerchiato con tanto di berretto e di pipa.
Alberto Facchinetti ricostruisce le biografie dei Doriani d’Argentina, tra calciatori e tecnici, con puntualità filologica e chiarezza espositiva. Se l’almanacco del calcio con i relativi tabellini statistici è un suo appoggio costante e persino obbligato, Facchinetti decodifica il cifrario e lo ordisce in prospettiva: non gli interessa la storia trionfale della Sampdoria (che non ebbe peraltro argentini nello squadrone scudetto del 90-91) ma gli preme semmai di raccontare, scandita per frammenti o per tessere mosaiche, una vicenda poco nota e certamente più segreta.
In questa seconda edizione rivista, compaiono nuovi capitoli sui giocatori arrivati dal gennaio 2011, quelli dedicati a Pedro Manfredini e Pietro Chiappin, e uno su Giovanni Battista Rebuffo. C’è infine un nuovo capitolo che parla degli argentini che la Sampdoria l’hanno solo sfiorata, ovvero i Doriani d’Argentina Mancati, di cui il mitico Oscar Garro ne è l’esempio più lontano ed emblematico. Nel libro troviamo anche alcune bellissime illustrazioni di Davide Battaglia, compresa quella raffigurante Tito Cucchiaroni che compare sulla copertina.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment