L’Olimpia Milano festeggia il tricolore. Siena si arrende e saluta [VIDEO]

Uno scudetto atteso per 18 lunghissimi anni. L’Olimpia Milano ritrova il gusto antico della vittoria al termine di una stagione lunghissima, sofferta oltre ogni previsione ma alla fine trionfale. La squadra di Giorgio Armani era la grande favorita della vigilia ma per riprendersi l’agognato tricolore ha dovuto sudare le sette camicie. Playoff pazzeschi: 5 gare per eliminare Pistoia, 6 per far fuori Sassari e 7 per avere la meglio dei campioni di Siena.

Una finale incredibile che si è decisa solo negli ultimi 2 minuti dell’ultima decisiva partita. Si è chiusa sul 74-67 ma per gran parte del quarto quarto la Mens Sana sembrava sul punto di giocare l’ultimo scherzetto ai meneghini. E’ finita con il trionfo dei biancorossi e con le lacrime dei giocatori e dei tifosi della Montepaschi, che si arrendono in una finale dopo 7 trionfi consecutivi. Per loro il giorno più brutto perché Siena dice arrivederci al grande basket. I problemi societari la costringeranno a ripartire dal basso.

E’ stato lo scudetto del bistrattato presidente Proli, di coach Banchi (ex proprio di Siena) del giovane capitano Gentile (21 anni ed Mvp delle finali) e soprattutto di Giorgio Armani che ha salvato le gloriose scarpette rosse e le ha riportate in alto, con il loro 26esimo tricolore. Ma è stato soprattutto il trionfo di una città che è tornata ad amare il basket. Il Forum di Assago si è riempito decine di volte e ieri è esploso di gioia.

 

gentile coppa

 

 

 

 

 

 

 

 

banchi gioia

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment