Mondiali: le pagelle di Italia-Nuova Zelanda 1-1

Pessima partita degli azzurri contro i carneadi della Nuova Zelanda. Una nazionale senza idee, senza gioco e di una pochezza tecnica disarmante, non riesce ad avere la meglio degli all whiteneozelandesi, che addirittura riescono a passare in vantaggio al 7′ del primo tempo con Smeltz, su azione viziata da un fuorigioco. Pareggio al 29′, sempre del primo tempo, su rigore propiziato da De Rossi e realizzato da Iaquinta. Nella ripresa pressione costante dell’Italia che non riesce atrovare la via della rete.Si complica il cammino mondiale degli azzurri che sono costretti a battere la Slovacchia nell’ultima partita del girone. Ecco le mie pagelleper la partita con la Nuova Zelanda:

Marchetti sv: nessun intervento particolare. Guarda la palla infilarsi sul tiro di Smeltz da distanza ravvicinata

Zambrotta 6,5: il migliore della difesa azzurra. Preciso in fase di copertura e propositivo nella metà campo avversaria.

Cannavaro 5,5: perde Wood nell’unica azione degna di nota della Nuova Zelanda nel secondo tempo e rischiamo il gol.
Chiellini 6: senza infamia e senza lode in fase difensiva. abbastanza pericoloso quando di porta in area avversaria.

Criscito 6: meno propositivo del suo collega Zambrotta. Pregevoli comunque alcune progressioni sulla fascia.

De Rossi 7: altra buona prestazione del centrocampista della Roma. Con furbizia guadagna il rigore che rimette in carreggiata la nazionale italiana.

Montolivo 7: partita di sostanza da parte del centrocampista della Fiorentina. I suoi tiri da fuori sono una delle poche opzioni offensive della nostra nazionale.

Pepe 6: altra prestazione tutta cuore e corsa. Tecnicamente lascia alquanto a desiderare ma l’impegno non si discute. Continuo a credere che non sia da nazionale. (1′ st) Camoranesi 5: confusionario non incide come avrebbe dovuto sul gioco proposto dagli azzurri. Unico spunto interessante un tiro da fuori areache impegna l’estrmo difensore neozelandese.


Marchisio 4: Lippi continua a proporlo fuori ruolo. Un corpo estraneo in questa nazionale. Contributo nullo alla causa azzurra. (dal 16′ st) Pazzini 5: Si perde tra le maglie delladifesa neozelandese. Impalpabile

Iaquinta 5,5: si impegna, prova a svariare sul fronte offensivo ma le qualita tecniche del giocatore ormai le conosciamo. L’impegno non basta più. Mezzo punto per aver segnato il rigore del pareggio.

Gilardino 3: inutile. (1′ st) Di Natale 5,5: il più vivace dell’abulico attacco italiano, prova almeno a saltare l’uomo. Interessante una sua girata al 4′ che impegna Paston

Lippi 5: persevera negli errori visti nella prima partita, marchisio fuori ruolo e Gilardino al centro dell’attacco. Preoccupante la mancanza di idee che caratteriza la squadra azzurra.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment