Parapendio: nasce il Trofeo Max, inedito campionato italiano per squadre

Per il volo in parapendio, dal 25 al 28 aprile a Caltrano (Vicenza), nasce il Trofeo Max, dedicato a Massimo Dall’Oglio, un grande pilota e forte agonista, un istruttore dotato di eccezionale carisma, prematuramente scomparso.

L’evento debutta sotto l’innovativa formula di campionato italiano per squadre formate ciascuna da tre piloti dei quali uno, di livello nazionale e internazionale, ha la funzione di tutor, mentre gli altri due provengono
dai campionati regionali. L’intento è quello di creare un momento d’alto valore formativo grazie ai tutor che avranno il compito di guidare i compagni di squadra meno esperti.
L’area di volo si estende sulle Prealpi Vicentine, dalle Piccole Dolomiti, all’Altopiano di Asiago, fino alle pendici del Monte Grappa, interessando anche la pianura dell’Alto Vicentino. Il decollo è situato a quota 1.200 metri sul Monte Corno (Lugo Vicentino), un vasto prato che può contenere oltre cento parapendio. Atterraggio e sede operativa nei pressi della trattoria Sant’Antonio a Caltrano.

La gara è articolata in due giornate, quelle più propizie come meteorologia tra le quattro a disposizione. Di contorno alla competizione molte iniziative parallele, dalle gare di centro, ai momenti conviviali e formativi, fino alla commemorazione di Max Dall’Oglio.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment