Pattinaggio artistico a rotelle: a Modena l’International Roller Cup. Al via il 4 dicembre

Modena si prepara a diventare, per il terzo anno consecutivo, la capitale del pattinaggio artistico a rotelle grazie a International Roller Cup, l’evento sportivo in programma il prossimo 4 dicembre al PalaPanini. Scenderanno in pista sedici campioni, suddivisi in quattro squadre, provenienti da sette diverse nazioni –

Stati Uniti, Francia, Argentina, Brasile, Slovenia, Italia, Spagna – che hanno conquistato i podi più alti in tutte le competizioni mondiali.

Si potrà ammirare il meglio che il pattinaggio artistico è in grado di esprimere grazie anche all’originale formula adottata dagli organizzatori, alla ricerca di elementi d’innovazione volti a rendere ancora più spettacolare il pattinaggio artistico a rotelle.

“La suddivisione in squadre e l’introduzione di un’esibizione corale che coinvolge tutti i componenti di ogni team, rispetta l’anima e le caratteristiche atletiche di questo sport, elevandone il contenuto spettacolare e, in più, anticipa il futuro, dato che alle prossime Olimpiadi Invernali del 2014 il Comitato Olimpico introdurrà una gara a squadre anche per le competizioni sul ghiaccio”, sottolinea Culcasi, Executive Chief di International Roller Cup.

Ancora una volta gli spettatori potranno ammirare una parata di campioni che non è esagerato definire stellari: molti di loro non avranno ancora archiviato le emozioni dei campionati iridati conclusisi il 27 novembre in Brasile, dove hanno conquistato complessivamente ben 11 medaglie, 3 ori, 6 argenti e 2 bronzi. Tra loro Dario Betti che corona con il titolo mondiale un anno straordinario in cui si è aggiudicato anche il titolo italiano, quello europeo, e la coppia Sara Venerucci e Danilo Decembrini che a Brasilia hanno bissato
il primo posto. I successi degli atleti di International Roller Cup non finiscono qui: l’argento mondiale è andato a Marcel Stürmer, atleta brasiliano idolo di casa, mentre tra le donne spiccano i risultati di Lucija Mlinaric e Carla Pey, rispettivamente medaglia d’argento e di bronzo nel libero e nella combinata.

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment