Perché la Roma non prova a convincere Mourinho?

Paris Saint Germain, Inter, Chelsea, Manchester City. Più o meno sono queste le squadre che tutti accostano  per il prossimo anno a José Mourinho, ormai chiaramente vicino all’addio al Real Madrid.
Io aggiungo un nome, la Roma. I giallorossi hanno bisogno di un tecnico come lui per riappacificarsi con i tifosi e per puntare alla vittoria. Basta esperimenti, basta ricerca del bel gioco, nella capitale c’è troppa fame di vittoria per pensare a un progetto anche interessante ma a lunga scadenza. Un paio di tentativi ci stavano, sono stati fatti (Luis Enrique e Zeman) ma sono falliti.
Ora c’è la possibilità di avvicinare il tecnico più vincente del mondo, perché farsela sfuggire? Certo ci vogliono tanti soldi per convincerlo ad allenare un club come quello giallorosso ma sarebbero ben spesi. Mourinho non porta solo vittorie, porta entusiasmo, visibilità, sponsor, grandi giocatori.
E Mourinho perché dovrebbe accettare, di soldi in fondo ne ha abbastanza? Io dico che lui è un uomo da grandi sfide. Dopo aver vinto con Chelsea e Inter cosa ci sarebbe di più grande che portare alla vittoria una squadra che ha conquistato solo 3 scudetti e niente in Europa?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment