Playoff Nba: i pronostici per la Eastern Conference

La regular season Nba è davvero agli sgoccioli ma conosciamo già gli accoppiamenti dei quarti di finale a Est. Quindi, è tempo di pronostici!

CHICAGO-INDIANA: prima contro ottava. Sulla carta, e credo anche in pratica,sarà una serie piuttosto scontata. I più critici sostengono che i Bulls si sgretoleranno nei playoff, ma io non concordo e punto su due fattori. Il primo è ovviamente Derrick Rose, probabile mvp della stagione e il più migliorato fra i giocatori considerati top level (ha migliorato la media-punti, la media-assist e ha portato la sua squadra a 60 vittorie in stagione); il secondo è il fattore-campo: 35-5 il bilancio casalingo dei tori in questa annata, come dire che sul proprio parquet sono quasi imbattibili. Non dico che vinceranno la Eastern Conference, ma il primo turno lo passeranno agevolmente. Dico 4-1 per premiare la buona stagione che hanno fatto i Pacers, ma non mi sorprenderei se finisse 4-0.

ORLANDO-ATLANTA: storicamente l’incrocio che vede di fronte quarta contro quinta dovrebbe essere il più equilibrato. Vero, ma i Magic sono più abituati al palcoscenico dei playoff, hanno più risorse fisiche e tecniche e hanno Dwight Howard, dettaglio da non sottovalutare. Il bilancio degli Hawks, ad oggi, è 44-37, di fatto non molto sopra il 50 per cento. Atlanta ha energia ed entusiasmo, ma non vincerà la serie. Pronostico? 4-2 Orlando, anche qui forse fin troppo generoso nei confronti dei falchi.

BOSTON-NEW YORK: è la sfida più affascinante dei quarti, senza ombra di dubbio, e anche quella che mi mette più in difficoltà per il pronostico. Il motivo è semplice: quando c’è di mezzo Carmelo Anthony l’imprevedibilità regna sovrana. Considerate solo i mesi da quando è arrivato nella Grande Mela: avvio disastroso, reazione da campione e finale ad alti e bassi. Le speranze dei Knicks sono tutte raccolte, dunque, attorno al rendimento di Melo: i suoi limiti difensivi sono noti, ma se infila anche solo 3 serate oltre i 30 punti, con il supporto di Stoudemire, Billups e Douglas (tra i migliori in questo spicchio finale) New York può dare del filo da torcere ai vari Garnett, Pierce, Allen e Rondo. I Celtics hanno preso una ripassata senza appello contro Miami
perdendo il secondo posto, però in questo primo turno avranno comunque il
fattore-campo e al Garden il bilancio è 32-8. Scelgo l’esperienza e dico Boston
4-2.

MIAMI-PHILADELPHIA: onore ai Sixers, squadra interessante e protagonista di un’ottima stagione. Si sono meritati a pieno i playoff, ma contro gli Heat non ci sarà storia. Finirà 4-0 senza appello, perchè gli “Heatles” non falliranno, almeno in questo primo turno playoff, dove potranno giocare con relative pressioni. Poi magari ne riparleremo in un eventuale e probabile semifinale con Boston, ma lo strapotere tecnico e fisico di Wade e LeBron non avrà rivali contro Phila. Con buona pace per i tifosi della città dell’amore fraterno.

Enjoy guys, Luca Gregorio

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment