Red Bull Racing scopre la livrea ufficiale della RB11

Era l’ultimo velo da sollevare sulla nuova stagione di Formula 1: la nuova livrea della Red Bull. A Jerez durante i primissimi test di inizio febbraio la vettura anglo-austriaca si era presentata con una disegno molto particolare con colori bianco e nero facendo presagire qualche grossa novità. Il boss di Red Bull Racing Christian Horner, subito interrogato sulla questione, aveva messo un po’ di pepe spiegando che quella livrea non era ovviamente quella ufficiale e che la scelta aveva un duplice scopo: creare un po’ suspance e nascondere alcune soluzioni aerodinamiche adottate sulla nuova RB11. In un’intervista ad Autosport Horner aveva aggiunto: “Vedrete che i nuovi colori non vi deluderanno. Forse non ve ne accorgerete ma ci saranno delle differenze rispetto al passato”.

Lunedì scorso, alla fine dei test invernali e prima di imbarcare le vetture verso l’Australia, la Red Bull ha sollevato il velo sulla nuova livrea…e di sorprese ce ne sono davvero poche. Uno dei pochissimi elementi notevoli sono le fiancate viola con il logo del partner automobilistico, la giapponese Infiniti.

Qui sotto un estratto del comunicato che la stessa scuderia di Milton Keynes ha rilasciato insieme alle immagini del “vestito nuovo”:

Ci siamo divertiti un sacco a sfoggiare questa “falsa” livrea durante queste settimane dedicate ai test e certamente abbiamo conquistato i titoli di parecchi giornali. Ora però, prima di partire per l’Australia, siamo pronti al #BackInColour cioè a tornare ai nostro colori.

Questa non è stata la prima livrea alternativa che abbiamo usato e senza dubbio non sarà l’ultima, ma il nostro marchio negli ultimi dieci anni è sempre stato blu scuro, e in blu scuro rimarremo. Questi sono i colori con cui abbiamo fatto grandi cose nel mondo delle corse automobilistiche e anche se non siamo la più tradizionale delle squadre di F1 anche noi diamo valore al patrimonio del passato.

[…]

L’originale livrea Red Bull Racing presentata che correva nei test alla fine 2004 è basata sul famoso disegno di una certa bevanda energetica a cui siamo piuttosto affezionati. Il disegno è stato poi leggermente modificato per il debutto nella prima gara del 2005: pur incorporando il blu, rosso e giallo, era stato scartato l’argento per rendere il design visivamente più accattivante. La livrea è cambiata parecchio molto nel corso degli anni, ma i temi centrali sono rimasti costanti rendendoci orgogliosi del fatto che siano diventati così facilmente riconoscibili.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment