Roma a DiBenedetto, Mazzone: “Comunque grazie ai Sensi”

Dopo 18 anni con la famiglia Sensi, la Roma passa ufficialmente nelle mani dell’americano Thomas Richard DiBenedetto, 21esimo presidente della storia giallorossa. Una svolta epocale, che apre le porte del nostro calcio, per la prima volta, a investitori stranieri. L’accordo preliminare è stato siglato la scorsa notte a Boston: Di Benedetto e Unicredit hanno rilevato il 67% delle quote di controllo della società giallorossa.

Il Muro dello sport in collaborazione con l’agenzia radiofonica CNRmedia (potete sentire pezzi di questa intervista tra le altre su Radio Kiss Kiss) ha intervistato Carlo Mazzone, ex allenatore e tifosissimo della Roma.

Mister cosa prova a vedere la fine della Roma dei Sensi e la nascita della Roma di DiBenedetto?
Per prima cosa colgo l’occasione per ringraziare personalmente la famiglia Sensi. Mi hanno fatto realizzare il sogno della mia carriera e cioè fare l’allenatore della Roma. Tutti i tifosi comunque devono dirgli grazie. Per le vittorie e per tutti i grandi investimenti. Come diciamo noi romani “C’hanno messo li sordi”.

E di DiBenedetto cosa pensa?
DiBenedetto ha tanto entusiasmo, si è preso una bella responsabilità e noi tifosi dobbiamo ringraziarlo. Non è facile subentrare a dei ricordi così belli. Da quello che leggo poi hanno investito e investiranno tanti soldi.

DiBenedetto ha già dichiarato: “Voglio vincere come il Milan di Berlusconi”
Forse queste dichiarazioni poteva risparmiarsele perché poi certe promesse vanno mantenute, i tifosi hanno una grande memoria. Però ha grande entusiasmo e poi mi sembra una persona per bene e questo è importante”.

La nuova Roma deve ripartire da Totti secondo lei?
Francesco può essere un punto di riferimento per la nuova società oltre che per la squadra. Può essere un loro collaboratore, fra virgolette, un consigliere che farà il suo anche in campo. Per il bene della Roma Totti deve restare almeno per un paio d’anni.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment