Rugby: Italia contro i rischi dei traumi commotivi cerebrali (VIDEO)

 La Federazione Italiana Rugby e gli Azzurri della Squadra Nazionale scendono in campo per sensibilizzare il movimento rugbistico nazionale sulla sensibile tematica dei traumi commotivi cerebrali e sull’importanza – per gli atleti di ogni livello – di riconoscere i possibili sintomi e intervenire in prima persona per ridurre al minimo i rischi derivanti da una possibile “concussion”.

Marco Bortolami, Leonardo Ghiraldini, Luca Morisi ed Angelo Esposito sono i quattro atleti della Nazionale, da ieri in raduno a San Benedetto del Tronto in vista del debutto stagionale di sabato 8 novembre contro Samoa, ad aver prestato voce e volto al video prodotto dalla Commissione Medica Federale con il contributo di Irida Produzioni.

I quattro Azzurri, nel video dedicato a tutte le Società affiliate FIR ed a tutti i giocatori di rugby d’Italia, spiegano cause, sintomatologia, conseguenze e soprattutto come riconoscere una eventuale concussione cerebrale intervenendo di conseguenza, con la rimozione del giocatore dal campo.

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment