Scuderia Ferrari, 2015 l’anno della rivoluzione.

Come sarà la nuova Ferrari per la stagione 2015 di Formula 1? E’ una domanda che ritengo si stiano facendo molti tifosi della Rossa, soprattutto quelli ansiosi di capire se la “svolta” imposta dall’arrivo di Sergio Marchionne alla guida della storica casa automobilistica darà qualche risultato.

Dopo una stagione che è un eufemismo considerare sconfortante, dal team del Cavallino Rampante ci si attende quantomeno un segnale di riscossa. Non dico vincere, ma almeno vedere un po’ di bel gioco, testa alta e tanta grinta.

Il gruppo, che avrà in Sebastian Vettel l’alfiere di questa riscossa, è chiamato ad una impresa non facile.

Il nuovo progetto avrà bisogno di tempo per completarsi. In questa fase, ha spiegato anche Marchionne, si sconteranno dei ritardi che potrebbero limitare la competitività in pista in avvio di stagione. Si lavora ovviamente a modifiche non radicali di progetti già avviati e la nuova monoposto sarà certamente un compendio di interventi diversi su motore e telaio.

La promozione di James Allison al ruolo di Direttore Tecnico, conseguente al “licenziamento” di Nicholas Tombazis, porterà delle novità sul profilo aerodinamico della macchina (alcune dettate soprattutto dalle nuove regole varate dalla FIA) e qualche cambio di soluzione per le sospensioni per cercare di migliorare la trazione. Cambiamento nella continuità è la scelta “necessaria” del nuovo gruppo di progettisti.

Se volete entrare nel dettaglio tecnico della nuova monoposto che la Scuderia Ferrari ha in cantiere vi consiglio questa lettura: Qual è il segreto della nuova Ferrari?

(In attesa quindi di vedere la Ferrari 2015 noi facciamo un po’ di amarcord con alcune bellissime foto firmate dal nostro Marco Vitali.)

 

Se la nuova Rossa sarà veloce lo scopriremo l’1 e 2 di febbraio quando Sebastian Vettel effettuerà i primi giri sulla pista di Jerez de la Frontera. Il 3 e 4 febbraio invece sarà Kimi Raikkonen a salire sulla nuova Ferrari.

Sul circuito spagnolo girerà anche la McLaren Honda MP4-30 con Fernando Alonso.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment