Sempre polemiche: ecco perché il nostro calcio è di serie B

Un risultato che non piace, più un rigore non dato, più l’incapacità di saper perdere, più vecchie ruggini, più il gusto alla polemica ed ecco che:

A) Moratti: “Non posso stare zitto e mi dispiace non poterlo fare, perché non voglio ritornare a pensare a situazioni che erano del passato”.

B) Juve: no comment (ma un link sulla relazione di Stefano Palazzi sulla prescrizione dell’Inter per quanto riguarda il fascicolo di Calciopoli bis)

C) Galliani: “Moratti ti ricordi il derby? E poi l’anno scorso…”

Parole, parole, parole…polemiche, polemiche, polemiche.

E in campo partite da sufficienza stiracchiata, talenti che se ne vanno, stadi vuoti e in Europa figuracce a go go.

Abbiamo un calcio di serie B con dirigenti prepotenti e permalosi e spesso incapaci.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment