Squinzi (Mapei): “Sono interessato al Milan”

Qualcuno si sta muovendo di nascosto per garantire un nuovo futuro al Milan. Si tratta di Giorgio Squinzi (nella foto). E non parlo per una volta del futuro tecnico ma di quello societario. L’opinione pubblica rossonera è distratta dalla ricerca del nuovo allenatore (tutto lascia pensare che sia l’ex cagliaritano Allegri) intanto c’è chi bussa alla porta di Berlusconi per comprare la società.
Nonostante le smentite anche secche delle parti in causa, il patron della Mapei sarebbe veramente pronto a sferrare un attacco per l’acquisto del club di via Turati. “Non è che il Milan non mi interessi, il fatto è che non l’ho mai trattato”, ha detto Squinzi in un’intervista di oggi alla Gazzetta dello Sport confermando di fatto le sue intenzioni.
La Mapei è un’azienda di materiali e ausiliari per l’edilizia e l’industria che fattura all’anno 1,7 miliardi di euro, non proprio bruscolini. Già attiva nel calcio, Squinzi è l’attuale presidente del Sassuolo che sta lottando per la promozione in A, per anni ha dominato il mondo del ciclismo con un team che ha potuto contare su campioni assoluti come Paolo Bettini o Johan Museeuw. Giorgio Squinzi dunque non è un ciarlatano qualunque ed è soprattutto un vero innamorato del Milan e come tale è anche un grande anti-interista. Parlando della finale Bayern-Inter di domani ha detto: “Gufando, l’Inter ha sempre vinto: quindi ora cambio. Tifo per Milano. Ho visto una sciarpa rossonera con scritto “io non ho cugini” e mi piace. Dopo 50 anni anche loro hanno diritto a una gioia, per chi si chiama Internazionale non è bello non vincere mai all’estero….”
Il Milan ai milanisti: uno slogan che non vale solo per gli allenatori ma che si può usare anche per il futuro della società rossonera.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment