Tony Parker: 800.000 euro per un video amatoriale chiesti da una vicina

Mai fidarsi dei vicini di casa. Ne sa qualcosa Tony Parker che è stato portato in tribunale con l’accusa di aver utilizzato senza permesso le immagini di un video amatoriale che lo ritrae, a 12 anni, mentre gioca nel parcheggio di casa.

A intentare la causa è stata Christiane Debieuvre, un’amica del padre, che nel 1994 aveva realizzato le sequenze “incriminate”. Secondo la donna, una copia del video (di cui sarebbero circolati spezzoni su diverse emittenti, soprattutto francesi) sarebbe stata data a Canal+, senza il suo permesso. Il “tira e molla” economico-legale risale in realtà al 2003. Ma dai 100 mila euro di allora, la richiesta di risarcimento ha toccato oggi gli 800 mila euro.

Gli avvocati hanno detto che da quando è diventato una stella dell’NBA e, soprattutto, da quando ha sposato Eva Longoria, Tony è costantemente vittima di racket di questo genere.

Il giudizio finale è previsto per il 4 giugno. Intanto godetevi questo mix…

Su Eva Longoria…



single 6

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment