Totti fa il capotreno…sul Frecciarossa

Sono passati parecchi anni da quando i calciatori hanno iniziato ad essere testimonial pubblicitari molto appetibili per le agenzie italiane. Il vero boom risale ai primi anni del 2000 quando si imponevano nomi come Ronaldo, Batistuta o Del Piero con la sua saga dell’uccellino. Il singolo campione oggi non basta più e allora si ricorre ad intere squadre. Un paio di anni fa la Roma, o meglio alcuni giocatori della squadra capitolina, furono i protagonisti di uno spot della Volkswagen Polo mentre quest’anno la casa automobilistica tedesca ha puntato sulla Fiorentina di Vincenzo Montella e Mario Gomez.

Ora tocca di nuovo alla Roma. Rudi Garcia, Francesco Totti, Miralem Pjanic, Maicon e gli altri giocatori giallorossi questa volta hanno scelto il treno, uno dei mezzi di trasporto che spesso viene usato per le trasferte. Nasce così lo spot per la FrecciaRossa di Trenitalia con una speciale lavagna tattica illustrata dal tecnico francese.

Inutile dire che la parte del “leone” spetta alla verve del Capitano Francesco Totti.

Il rapporto tra calciatori e pubblicità in effetti pare funzionare. Secondo una ricerca effettuata circa due anni fa dall’ISPO di Renato Mannheimer la maggioranza degli italiani (52%) apprezza il ruolo dei calciatori come testimonial.

In termini di credibilità complessiva, i calciatori emergono come particolarmente adatti, oltre che per il settore sport (65%), per campagne di promozione nel settore lifestyle (48%), auto (19%) e food (6%). E’ interessante rilevare come i calciatori siano giudicati positivamente come testimonial in campagne pubblicitarie di utilità sociale e di prevenzione (12%).

La combinazione giusta tra brand e calciatore può produrre effetti decisamente positivi per l’efficacia di una campagna. Secondo ISPO tra le campagne pubblicitarie più ricordate di ogni tempo troviamo al primo posto quella di Vodafone con Francesco Totti (32%), Uliveto con Del Piero (25%) e Volkswagen, sempre con il capitano dell’As Roma, Totti ed i suoi colleghi Bradley, Osvaldo, Destro, De Rossi etc.

Chissà se anche questo nuovo capitolo “ferroviario” avrà lo stessa efficacia dei precedenti.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment