Tour de France, si ritira Chris Froome. Altro capolavoro di Nibali

Nel recente speciale sul Tour de France ci chiedevamo chi potesse battere Chris Froome. La risposta è arrivata durante la quinta tappa della corsa: la sfortuna. Il vincitore dell’ultima edizione si è infatti ritirato a causa di una caduta (la terza in due giorni) avvenuta durante la temuta frazione che ha ripercorso le strade della Parigi-Roubaix, da Ypres ad Aremberg. Già prima dei temuti tratti di pavè, la pioggia battente ha causato numerosi incidenti e, in uno di questi, il campione britannico ha battuto violentemente il braccio ed è stato costretto a salire sull’auto dell’ammiraglia.

Intanto chi ha sorpreso sulle pietre bagnate è stato un grandissimo Vincenzo Nibali. Lo Squalo dello Stretto, anche grazie all’ottimo lavoro dell’Astana, si è rivelato un drago sui ciotoli del nord. Il siciliano è giunto al traguardo poco dietro il vincitore, l’olandese Lars Boom, riuscendo a staccare sia gli specialisti Cancellara e Sagan, che, soprattutto, i rivali in classifica generale: Contador, Valverde e Talansky. Nibali dunque è sempre più in giallo e in attesa delle montagne: con Froome fuori dalla corsa e con un vantaggio su Contador di più di due minuti e mezzo, ora ha il Tour in mano.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Add Comment